︎     ︎    ︎


DESIGN   ARTE   FOTOGRAFIA  TALK WITH  


LE LIBRERIE INDIE DI NY VISTE DA FRANCK BOHBOT



James Drougas - Unoppressive Non-Imperialist Bargain Books, Greenwich Village, Manhattan, 2017


Il Fotografo Parigino Franck Bohbot, classe 1980, ci accompagna nel meraviglioso mondo delle vecchie librerie indipendenti di NY attraverso degli scatti che sono in grado di immergerci nel fascino del sottobosco della città pulsante.

Un tempo dimora per disadattati, liberi pensatori, rivoluzionari, nerd...oggi sono tornate in auge, ma in sordina, dopo l’ecatombe provocata da Amazon. Da Brooklyn a Manhattan passando per il Bronx si respira la voglia di lettura analogica, dell’oggetto-libro, del consiglio dell’esperto, del club ristretto di lettori specializzati, del luogo alternativo. In tre parole: fiducia, autenticità ed aggregazione.

Una poesia fotografica costituita da morbide e malinconiche sfumature di colore in grado di incorniciare la figura dei librai nel loro habitat naturale fatto di quell’ordine/disordine calibrato ed armonico che ti fa sentire protetto ed a casa. Nei loro volti per similitudine vediamo rispecchiati quelli dei loro clienti perchè quegli scaffali rappresentano in una visione sognante sia il mondo di chi li riempie ma in fondo anche di chi ne fruisce.

Vi riportiamo la descrizione che abbiamo amato di Matthew Keesecker in The Seminary Co-op Documentary Project riguardo le librerie indipendenti:

“Quando arrivi, non pensi di essere necessariamente nel posto giusto. Poi vedrai un piccolo segnale che ti guida verso le catacombe di questo affascinante mondo di parole. Scenderai una serie di scale e allora, semplicemente, ammirerai infinite pile su pile di libri. Eviterai le tubature, schiverai rubinetti, schiacciato tra scaffali e fornaci e ne amerai ogni minuto. È come se i libri fossero già lì, ben piantati al loro legittimo posto, e ad un tratto un edificio fosse spuntato intorno a loro. Ma piuttosto che soppiantarli, l’edificio ha deciso di lavorare con loro, e di avere una relazione simbiotica. È come se si fosse sviluppato attorno i tomi del sapere, integrandosi, tessendo e filando i suoi piani attraverso i volumi di polpa di carta e inchiostro. Coesistono in armonia, aspettando di essere scoperti da noi”.

I libri sono in grado di creare un potente ponte tra le persone, quindi un sentito grazie va a quegli esercenti che han fatto parte della resistenza ed a chi oggi decide di aggiungersi a questa comunità di romantici.



Steven Svymbersky - Quimby’s Bookstore, Williamsburg, Brooklyn, 2017

Joseph Koch - Joseph Koch's Comic Book Warehouse, Sunset Park, Brooklyn, NY, 2017

Veronica Liu - Word Up Community Bookshop, Washington Heights, Manhattan, 2017

Otto Pentzler - The Mysterious Bookstore, TriBeCa, Manhattan, 2017

Janifer P. Wilson - Sisters Uptown Bookstore, Harlem, Manhattan, 2017


Justin Shock, Hayley Blatte, Monica Yi - Troll Hole, Bushwick, Brooklyn, 2017

Wayne Conti - Mercer Books Greenwich Village, Manhattan, 2017

Toby Cox - Three Lives & Company, West Village, Manhattan, 2017