︎     ︎    ︎


DESIGN   ARTE   FOTOGRAFIA  TALK WITH  



TALK WITH
︎
JAMES KERWIN





Il fotografo Urbex James Kerwin fa rinascere i luoghi abbandonati attraverso i suoi scatti

Per chi non lo sapesse l’ ‘’Urban Exploration Photography’’ è l’arte di trovare palazzi o luoghi abbandonati, esplorarli ed immortalarli.
E’ una pratica al limite della legalità , potenzialmente pericolosa ma eccitante e divertente e riporta in vita ,tramite gli scatti, luoghi meravigliosi dimenticati dall’umanità.


Per quanto riguarda la ricerca dei luoghi gli Urbex  si servono dei forum online dove si scambiano informazioni , anche se spesso non si tende a divulgare troppo per paura che malintenzionati possano compiere atti di vandalismo.

Il compito di James Kerwin è quello di documentare e preservare questi luoghi facendoci provare le emozioni uniche che lui stesso ha provato nel momento dello scatto.



Com’è nato l’interesse verso l’Urbex Photography?


Ho visto le immagini di un asilo (che ora è stato demolito) nel lontano 2013, anche se non era proprio il mio stile di fotografia ne sono rimasto affascinato e volevo approfondire di più. Passarono altri 6 mesi prima di iniziare.



Che strumentazione usi?


Scatto con una Canon 5dsr ad alta risoluzione, un 16-35mm, un obbiettivo tiltshift da 17 mm (Canon) , utilizzo anche un trepiede Benro Mach 3



Da quali fotografi sei stato influenzato maggiormente?


Elia Locardi - Epico fotografo di viaggi e locations
Mike Kelley - Un fotografo di architettura degli Stati Uniti
Robert Polidori- Uno dei fotografi più acclamati al mondo per gli habitat e gli ambienti. crea fotografie a colori di grande formato e meticolosamente dettagliate



Qual’è la cosa più pazza che ti è successa mentre scattavi in questi posti abbandonati?


Sto appunto scrivendo un libro riguardo gli episodi che mi sono successi ed i problemi che ne sono coseguiti...

Il mio amico Dan era caduto dalle scale in una casa in Italia, noi non lo sapevamo ed avavemo appena finito di fumare in un corridoio adiacente quando vediamo sbucare dalla coltre di fumo una sagoma ferita. é stato abbastanza folle!

Un’altra volta, eravamo in Germania e, lasciando l’area del luogo dove eravamo in macchina, non ci eravamo accorti di aver lasciato il baule aperto, così ad un certo punto arrivati sulla strada principale tutta la nostra attrezzatura è caduta giù.. per fortuna nessun danno gravissimo, solo che stavano arrivando delle macchine, mentre Adam continuava a suonare il clacson io e Dan abbiamo tirato su la roba


Hai mai visitato un luogo che ti ha lasciato una spiacevole sensazione?

Il teatro di Hulme a Manchester, che attualmente è abitato da Squatters. Credevamo che si occupassero del posto ma quando ci han permesso di entrare abbiamo capito che era una tana per la droga.



Preferisci andare da solo o con amici?


E’ sempre indicato andare con un gruppo, anche di due persone, specialmente in europa dove i luoghi stanno diventando più difficili da esplorare e ci sono più problemi



C’è un posto che vorresti esplorare dove non sei mai stato?


Quest’anno vado in Georgia ma vorrei anche visitare il Giappone , USA ed Africa più avanti




︎ENGLISH VERSION︎

How you develop an interest in Urbex Photography?

I saw images of an asylum that is now demolished online back in 2013, although it was not my style of photography it drew me in and I wanted to see more, it was not for another 6 months though that I started exploring these places.

Which equipment do you prefer to use?

I shoot with a large resolution Canon 5dsr, a 16-35mm, a 17mm tilt-shift lens by Canon, also I always shoot using a Tripod, andI use a Benro Mach 3 Tripod.

Which photographer influenced you?

  1. Elia Locardi - an epic travel and location photographer.
  2. Mike Kelley - an architectural photographer from the states.
  3. Robert Polidori - one of the world's most acclaimed photographers of human habitats and environments. Creating meticulously detailed, large-format color film photographs,

- What were the craziest thinks that happened to you while taking photo in abandoned places?

I am actually starting the process of making a book about my work and the drama associated with it, some of the things that have happened alone the journey include: My friend Dan falling through the floor of a stair case in Italy - we didn't know and I had just let off a smoke pellet in the corridor just before - when we suddenly saw this silhouette walking towards us through the smoke injured - that was insane.
On a lighter note - when four of us were in Germany, we left the area of the location in the car only to realise the boot of the car was not closed properly - just as we got onto the main road, the boot flew open and all our gear fell out. Luckily none of it was badly damaged as cars came down the road, my friend Adam was sounding the horn heavily as myself & Dan legged it back to the bags to pick them up!

Have you ever explored anywhere that left you feeling uncomfortable?

Hulme theatre in Manchester is now used by Squatters, we were led to believe they looked after the place, what we actually walked into during our permission visit was a drug den in reality.

Do you prefer go alone or with someone?

It is always best in a small group - like 2 people I find now, especially in Europe where things are becoming harder to explore and more drama is attached to it, due to high footfall.

Do you have a place you'd like to explore you never have been?

This year I am going to Georgia, but I would also love to visit Japan, the USA and parts of Africa at some point in the near future.